mercoledì 20 febbraio 2013

COMPETENZE, RESPONSABILITA' e DOVERI nella lotta al randagismo



Per far valere i nostri diritti come cittadini e quelli dei nostri animali è importante che ciascuno di noi conosca le norme  principali che riguardano le competenze e le responsabilità inerenti alla tutela e al controllo del randagismo.
Lo Stato, le Regioni, le Province Autonome e i Comuni (Sindaci e ASL Veterinarie) hanno rispettive competenze e obblighi ai quali non possono assolutamente sottrarsi.

COMPITI DELLO STATO:

  • Ripartizione annuale del fondo istituito per garantire l'attuazione della legge 281/91
  • Attivazione dell'anagrafe canina nazionale e gestione del sistema informatico
  • Promozione di programmi di informazione ed educazione per favorire il rispetto degli animali e la tutela del loro benessere nonchè l'utilizzazione degli animali da compagnia nella pet therapy
  • Individuazione dei criteri ed emanazione delle linee guida per la programmazione dei corsi di formazione per i proprietari di cani.
  • Registrazione dei produttori e distributori di microchip, attribuzione agli stessi delle serie numeriche dei codici identificativi elettronici e aggiornamento del relativo elenco nazionale

martedì 12 febbraio 2013

"Una mano per la vita" dagli amici di Cervia, Ravenna e Rimini!


Ringrazio gli amici di Cervia, Rimini e Ravenna che hanno donato alla nostra Associazione "Chicca, Lali & Iris" tante cose utili da distribuire agli animali che ne hanno bisogno ... come croccantini, cucce, coperte, ciotole e tanto altro ancora!
Per la terza volta questi amici ci sono stati vicini e non ho parole per ringraziarli anche a nome di tutti gli animali che riceveranno i loro doni.
Dal momento che le 2 precedenti raccolte sono state consegnate al canile municipale di Fuorni - Salerno, questa raccolta sarà così suddivisa: una parte delle coperte saranno consegnate al canile di Salerno ubicato a Monti di Eboli mentre i croccantini saranno distribuiti alle volontarie che curano i cani randagi sul territorio di Agropoli e zone limitrofe. 
Gli altri oggetti consegnati serviranno alla prossima organizzazione di raccolta fondi. 
Le cucce grandi e il lettino per il trasporto di animali incidentati rimarranno in carico alla nostra associazione.
Un ringraziamento particolare per il dono della cuccia che mi ricorderà per sempre di Lucky ... mi avete commossa ... non ho parole per tanta generosità ... 
I miei profondi ringraziamenti vanno a Roberta Mascia che ha organizzato questa raccolta insieme agli amici del nord Briganti Stefania, Monica Manzi, Ermanna Maltoni, Faoro Ivana e Cristina, Simona Strocchi, Gianluca Bonfaini ... un grazie particolare va a Vincenzo Contino, Giovagnoli Gianni e Mauro Mascia che hanno trasportato e ristrutturato le cucce ed infine a Roberta Franzese Fiorella, a Mariamena Mascia che curerà la distribuzione del necessario ai randagi delle nostre zone, a Loredana Basso e a suo marito Carmine che hanno affrontato con me questo viaggio, a Giovanna Palma e a Bruna Cavasin che ci hanno raggiunte dalle loro città per poterci finalmente incontrare e abbracciare oltre ad offrirci in dono qualcosa di speciale .... profondi ringraziamenti a tutti quelli che hanno donato in una piccola cosa tutto il loro cuore!

Un abbraccio a tutti voi 
Antonella Riviello




giovedì 7 febbraio 2013

PETIZIONE : Tutta l'Italia si ribelli alle ASL inadempienti!

Fonte:  http://www.federfida.org/index.php/asl-ora-basta
Tutta l'Italia si ribelli alle ASL inadempienti!

FIRMA LA PETIZIONE!

Ogni volta che ci indigniamo di fronte alle foto raccapriccianti che ci mostrano lo stato degli animali nei canili/rifugi italiani, dobbiamo sempre ricordarci che quelle immagini non le vedremmo mai SE SOLO chi è per legge preposto al controllo di quelle strutture si comportasse conformemente ai propri doveri di ufficio. Doveri per iquali, peraltro, percepisce notevoli stipendi superiori di gran lunga aquelli di qualsiasi altro impiegato pubblico.  
Di chi parliamo? Come diceva una canzone...... "Solo tre parole": ASL SERVIZI VETERINARI gestori privati o i comuni che gestiscono in proprio sono la PUNTA DELL'ICEBERG, ma il RESPONSABILE va individuato alla base, perché è dali che si consente e si permette che tutto questo accada nell’omissione, nell’indifferenza e  nel totale  menefreghismo! Se vogliamo veramente che le cose cambino dobbiamo cambiare noi e iniziare a valutare un MODO DIVERSO col quale poter far rispettare doveri e leggi! Incominciamo a PARLARE senza PAURA? Incominciamo a FARE e non più a SUBIRE? Feder F.I.D.A. è pronta ad accogliere le vostre testimonianze ad accompagnarvi in un percorso legale e legittimo per voi, doveroso nei confronti degli animali e in memoria di quanti non ci sono più, mache chiedono giustizia per quelli rimasti! Ora a voi la scelta… ma ricordatevi che la vostra paura è pari alla loro omertà!